Pole Pole

POLE POLE...

In Tanzania e in Kenya lo sanno benissimo, è una mentalità, una filosofia di vita che noi occidentali abbiamo dimenticato, o forse non abbiamo mai conosciuto.
POLE POLE letteralmente “piano piano” in lingua Swahili, è un invito a rallentare, a fare tutto con calma, con pazienza.
È proprio seguendo l’invito POLE POLE che produciamo il nostro vino, rispettando e assecondando i tempi dettati dalla natura e dai cicli vitali del terreno.

enogastronomia abruzzo
vini abruzzesi
vini abruzzesi
vini abruzzesi

L’ “etichetta” universalmente riconosciuta e tributata alla nostra regione, quella di “Abruzzo forte e gentile” ricalca perfettamente questa filosofia. La tempra della sua gente, abituata da sempre a guadagnarsi tutto ciò che possiede, si fonde perfettamente con la gentilezza con cui l’ottiene.
Una sorta di resilienza, di pazienza, che non è mai immobilità, ma lento procedere, senza mai arrestarsi fino a dare frutti certi.

Il frutto di un lavoro paziente, dell’uomo e della terra che insieme incarnano perfettamente la filosofia POLE POLE, è il vino che con la forza e la gentilezza è in grado di scalare ogni montagna e di arrivare in vetta.
E proprio in cima al Kilimanjaro è arrivata la nostra bandiera, metafora di tutta la determinazione del nostro vino che sa trasmettere la stessa caparbietà, raccoglie la sfida e, POLE POLE, la vince…
Un ringraziamento particolare al nostro amico Giacinto Ceroli e a tutti i membri della spedizione che ci hanno portato fino in vetta!